Piatto circolare in vetro cristallo dai bordi rialzati; baccellature sul fondo; decorazione nella parte centrale ribassata incisa alla ruota a motivi fitomorfi stilizzati. Il “vetro cristallo”, assolutamente trasparente e incolore, fu così definito per la somiglianza con il cristallo di rocca (quarzo ialino); il perfezionamento della sua formula si deve tradizionalmente al celebre maestro vetraio muranese Angelo Barovier (1405-1460).
Ambito Culturale
Veneziana
Cronologia
XVI sec.
Materiale e Tecnica
Vetro; soffiatura; incisione alla ruota
Dimensioni
Diametro: 19,6 cm
Inventario
64
Stato di conservazione
Buono