La scultura è stata pensata per essere addossata al muro, vista la sua sbozzatura sommaria sul retro.
L'attributo retto con la mano destra dalla Vergine è andato perduto e probabilmente era uno scettro. Il Bambino stringe in mano un uccellino.
Il gruppo presenta puntuali affinità con la Madonna e il Bambino della cappella di San Giacomo al Santo nella resa dei tratti fisionomici, nel modo di modellare i capelli e di rappresentare il panneggio delle vesti.
Autore
Rinaldino di Francia (attivo a Padova dal 1379 al 1401)
Cronologia
Fine XIV, ultimo quarto sec.
Materiale e Tecnica
Calcare compatto; tutto tondo
Dimensioni
Altezza: 60,9 cm
Larghezza: 29 cm
Profondità: 18 cm
Inventario
232
Stato di conservazione
Buono