Doppio gambo a navetta; piastra d'oro sabbiato di forma quadrata ad angoli smussati con fascia a giorno merlettata; castone centrale di forma ellittica con agata incisa ad altorilievo con testa femminile di profilo destro, contornata da un giro di diamanti e motivo a volute, riccioli e fiori stilizzati a rilievo inframmezzati da diamanti e rubini.
L'abbigliamento austero e povero di ornamenti del secolo XIX, ben lontano dallo sfarzo settecentesco, permette qualche concessione alla fantasia nell'impiego dei bottoni. Il loro uso è riservato prettamente alla moda maschile fino a oltre la metà dell'Ottocento. I bottoni vengono impiegati per ornare lo sparato (parte anteriore inamidata) della camicia, i polsi, i gilet e le cravatte. Quelli della collezione Trieste sono tutti dotati del cosiddetto "gambo" per l'inserimento negli indumenti senza praticare fori.
Ambito Culturale
Padova (?)
Cronologia
XIX sec.
Materiale e Tecnica
Oro; agate; rubini; diamanti; lavorazione a cammeo
Dimensioni
Lunghezza: 2,3 cm
Larghezza: 2,3 cm
Inventario
LT 149
Stato di conservazione
Buono
Acquisizione
Legato