Frammento di scodella con cavo a calotta e piede ad anello. Corpo ceramico molto compatto di colore arancio vivo rivestito da ingobbio bianco e da vetrina trasparente. Colori: giallo ferraccia e verde ramina.
In un medaglione centrale si trova un busto-ritratto di giovanetto volto a sinistra, raffigurato in un hortus conclusus individuato da una siepe elementare e con una rosetta di guarnizione. Intorno sopravvive parte di una cornice dove piccoli medaglioni contenenti altre rosette si alternano a triglifi. Il tutto è realizzato con grafia infantile. Costituisce un’insolita testimonianza dell’attività di formazione presso le botteghe locali. Il personale veniva assunto tra i cinque e gli otto anni d’età per il garzonato per passare, dopo cinque anni, a lavorante e dopo altri due, e un esame, a maestro. Il frammento testimonia un momento di transizione tra le produzioni del XV e del XVI secolo.
Autore
Apprendista sconosciuto
Ambito Culturale
Veneta (Padova)
Cronologia
XVI, prima metà sec.
Materiale e Tecnica
Ceramica ingobbiata, graffita, invetriata e dipinta
Dimensioni
Altezza: 2,9 cm
Inventario
497
Stato di conservazione
Mediocre
Acquisizione
Sterro