Cavo a calotta con parete verticale. Piede ad anello. Corpo ceramico compatto di colore giallo rosato rivestito da ingobbio bianco e da vetrina leggermente giallina che all'esterno di estendono poco oltre al labbro. Tracce del distacco del tripunte di cottura. Colori: giallo ferraccia e verde ramina.
La decorazione è costituita da due grandi mezze foglie rūmī − romane − affrontate e accostate a formare un grande fiore. Da sterri nell’area del Palazzo della Borsa in piazza Insurrezione ( 1929 ). Si tratta di uno dei temi più amati nelle produzioni graffite dell’epoca. Una linea graffita che corre parallela a circa 1 cm dal labbro delimita l'ornato.
Autore
Anonimo ceramista
Ambito Culturale
Veneta (Padova)
Cronologia
XV, prima metà sec.
Materiale e Tecnica
Ceramica ingobbiata, graffita a punta, invetriata e dipinta
Dimensioni
Altezza: 6,4 cm
Diametro: 13,2 cm
Inventario
39
Stato di conservazione
Buono
Acquisizione
Da sterro